Tyburn - Tyburn

Da Wikipedia, L'Enciclopedia Libera

Pin
Send
Share
Send

Tyburn si trova a City of Westminster
Tyburn
Tyburn
Posizione di Tyburn su una mappa del moderno Città di Westminster, centro-ovest di Londra

Tyburn era un villaggio nella contea di Middlesex vicino alla posizione corrente di Arco di marmo e l'estremità meridionale di Edgware Road al giorno d'oggi Londra. Ha preso il nome dal Tyburn Brook, un affluente del Fiume Westbourne. Il nome Tyburn, da Teo Bourne significa 'flusso di confine',[1] ma Tyburn Brook non deve essere confuso con il più noto Fiume Tyburn, che è il prossimo affluente del Tamigi ad est del Westbourne.

Per molti secoli il nome Tyburn è stato sinonimo punizione capitale, essendo stato il luogo principale per l'esecuzione di criminali londinesi e condannati traditori, compresi molti religiosi martiri. Era anche conosciuto come "Tribunale di Dio", nel XVIII secolo.[2]

Storia

Il villaggio era uno dei due manieri del parrocchia di Marylebone, che a sua volta prende il nome dal ruscello, St Marylebone essendo una contrazione di Chiesa di Santa Maria vicino alla Bourne. Tyburn è stato registrato nel Libro di Domesday e si trovava all'incirca all'estremità occidentale di ciò che è adesso Oxford Street all'incrocio di due Strade romane.[citazione necessaria] I predecessori di Oxford Street (chiamata Tyburn Road a metà del 1700) e Edgware Road erano strade che conducevano al villaggio, poi unite da Park Lane (originariamente Tyburn Lane).

Negli anni 1230 e 1240 il villaggio di Tyburn era detenuto da Gilbert de Sandford, figlio di John de Sandford, che era stato il ciambellano per Eleonora d'Aquitania. Nel 1236 la città di Londra stipulò un contratto con Sir Gilbert per attingere acqua da Tyburn Springs, che egli riteneva, per servire come fonte del primo approvvigionamento idrico per la città. L'acqua veniva fornita in tubi di piombo che scorrevano da dove Stazione di Bond Street si trova oggi, a mezzo miglio (0,80 chilometri) a est di Hyde Park, fino alla frazione di Charing (Charing Cross), lungo Fleet Street e oltre il Fleet Bridge, salendo Ludgate Hill (per pressione gravitazionale) a un condotto pubblico a Cheapside. L'acqua veniva fornita gratuitamente a tutti i visitatori.[3]

Tyburn aveva un significato fin dai tempi antichi ed era contrassegnato da un monumento noto come Pietra di Oswulf, che ha dato il nome al Ossulstone Centinaio di Middlesex. La pietra fu ricoperta nel 1851 quando Arco di marmo è stato spostato nell'area, ma poco dopo è stato portato alla luce e appoggiato contro l'Arco. Non si vede dal 1869.

Tyburn patibolo

Il "Tyburn Tree"

Sebbene le esecuzioni siano avvenute altrove, Tyburn è stato associato al luogo dell'esecuzione principalmente dopo che sono stati trasferiti qui Smithfield nel 1400.[4] I prigionieri sono stati portati in pubblico corteo da Prigione di Newgate nel la città, attraverso St Giles nei campi e Oxford Street (allora noto come Tyburn Road). Dalla fine del XVIII secolo, quando le esecuzioni pubbliche non furono più eseguite a Tyburn, avvennero a Prigione di Newgate stesso e in Prigione di Horsemonger Lane nel Southwark.

La prima esecuzione registrata ha avuto luogo in un sito vicino al torrente nel 1196. William Fitz Osbert, leader populista che ha svolto un ruolo importante in una rivolta popolare del 1196 a Londra, è stato messo alle strette nella chiesa di St Mary-le-Bow. È stato trascinato nudo dietro un cavallo a Tyburn, dove si trovava impiccato.[5]

Nel 1537, Enrico VIII usò Tyburn per giustiziare i capobanda del Pellegrinaggio di grazia, tra cui Sir Nicholas Tempest, uno dei leader settentrionali del pellegrinaggio e del re Bowbearer del Foresta di Bowland.[6]

Nel 1571, il Tyburn Tree fu eretto vicino all'incrocio con l'attuale Edgware Road, Bayswater Road e Oxford Street, 200 metri a ovest di Arco di marmo. "Albero" o "Triplo albero"era una forma di forca, costituito da un triangolo di legno orizzontale sostenuto da tre gambe (una disposizione nota come "giumenta a tre gambe" o "sgabello a tre gambe"). Diversi criminali potevano così essere impiccati contemporaneamente, e così la forca fu usata per esecuzioni di massa, come il 23 giugno 1649 quando 24 prigionieri - 23 uomini e una donna - furono impiccati simultaneamente, essendo stati trasportati lì su otto carri.[7]

Dopo le esecuzioni, i corpi sarebbero stati seppelliti nelle vicinanze o successivamente rimossi dissezione di anatomisti.[8] La folla a volte litigava per un corpo con i chirurghi, per paura che lo smembramento potesse impedire la risurrezione del corpo nel Giorno del Giudizio (vedere Jack Sheppard, Dick Turpin o William Spiggot).[9]

La prima vittima del "Tyburn Tree" è stata John Story, a cattolico romano che è stato condannato e processato per tradimento.[10] Una targa al Martiri cattolici eseguito a Tyburn nel periodo 1535-1681 si trova a 8 Hyde Park Place, il sito del convento di Tyburn.[11]Tra gli individui più notevoli sospesi dall '"Albero" nei secoli successivi furono John Bradshaw, Henry Ireton e Oliver Cromwell, che erano già morti ma furono dissotterrati e impiccati a Tyburn nel gennaio 1661 per ordine del Parlamento Cavalier in un atto di vendetta postuma per la loro parte nella decapitazione del re Carlo I.[12]

La forca sembra essere stata sostituita più volte, probabilmente a causa di indossare, ma in generale, l'intera struttura è rimasta sempre a Tyburn. Dopo alcuni atti di vandalismo, nell'ottobre 1759 si decise di sostituire la struttura permanente con nuove forche mobili fino all'ultima esecuzione a Tyburn, probabilmente eseguita in novembre 1783.[10]

William Hogarth'S Prentice inattivo giustiziato a Tyburn, dal Industria e ozio serie (1747)

Le esecuzioni furono spettacoli pubblici che attirarono folle di migliaia di persone. Gli stand degli spettatori offrivano viste di lusso a pagamento. In un'occasione, gli spalti sono crollati, provocando la morte e il ferimento di centinaia di persone. Ciò non si è rivelato un deterrente, tuttavia, e le esecuzioni hanno continuato a essere trattate come giorni festivi, con gli apprendisti londinesi che hanno avuto il giorno libero per loro.[citazione necessaria] Uno di questi eventi è stato rappresentato da William Hogarth nella sua stampa satirica Prentice inattivo giustiziato a Tyburn (1747).

Tyburn è stato comunemente invocato in eufemismi per la pena capitale - per esempio, "fare un giro a Tyburn" (o semplicemente "andare a ovest") significava andare alla propria impiccagione, "Lord of the Manor of Tyburn" era il boia pubblico, "ballare il Tyburn jig" era l'atto di essere impiccato.[citazione necessaria] I detenuti sarebbero stati trasportati sul luogo in un carro trainato da buoi aperto dalla prigione di Newgate. Ci si aspettava che mettessero in scena un bello spettacolo, indossando i loro vestiti più belli e andando incontro alla morte spensieratezza. La folla acclamerebbe un "buon morente", ma deriderebbe ogni dimostrazione di debolezza da parte dei condannati.[citazione necessaria]

Pietra che segna il sito dell'albero Tyburn sull'isola spartitraffico all'incrocio di Edgware Road, Bayswater Road e Oxford Street

Il 19 aprile 1779, pastore James Hackman è stato impiccato lì dopo il suo omicidio del 7 aprile di cortigiana e socialite Martha Ray, l'amante di John Montagu, 4 ° conte di Sandwich. La forca Tyburn fu usata l'ultima volta il 3 novembre 1783, quando John Austin, a bandito, è stato impiccato; per gli ottantacinque anni successivi furono messe in scena impiccagioni all'aperto Nuovo cancello prigione. Poi, nel 1868, a causa del disordine pubblico durante queste esecuzioni pubbliche, si decise di giustiziare i condannati all'interno del carcere.[13]

Il sito del patibolo è ora segnato da tre giovani querce piantate nel 2014 su un'isola al centro di Edgware Road all'incrocio con Bayswater Road. Tra gli alberi c'è un roundel con la scritta "The site of Tyburn Tree".[14] È anche commemorato dal Convento di Tyburn,[15] un convento cattolico dedicato alla memoria dei martiri giustiziati lì e in altri luoghi per la fede cattolica.

Sebbene la maggior parte dei documenti storici e la scienza moderna concordino sul fatto che la forca di Tyburn fosse situata dove Oxford Street incontra Edgware Road e Bayswater Road, nel numero di gennaio 1850 di Note e domande, collezionista di libri e musicologo Edward Francis Rimbault ha pubblicato un elenco di difetti in cui aveva riscontrato Di Peter Cunningham 1849 Manuale di Londra, in cui affermava che il sito corretto della forca è dove 49 Connaught Square in seguito è stato costruito, affermando che "nel contratto di locazione concesso dal vescovo di Londra, questo è particolarmente menzionato".[16]

Processo di esecuzioni

Tyburn era principalmente noto per la sua forca, che fungeva da principale luogo di esecuzione per i prigionieri dell'area di Londra dal XVI al XVIII secolo. Per quelle persone riconosciute colpevoli di crimini capitali che non potevano ottenere la grazia, che rappresentava circa il 40%, un probabile destino era quello di essere impiccato a Tyburn. Altri metodi di punizione contemporanei che potrebbero essere stati usati come alternative a Tyburn includevano l'esecuzione, seguita dall'essere impiccati in catene, dove è stato commesso il crimine; o bruciando sul rogo; ed essere disegnato e squartato, di cui gli ultimi due erano comuni nei casi di tradimento.

Gli ultimi giorni dei condannati sono stati segnati da eventi religiosi. La domenica prima di ogni esecuzione veniva predicato un sermone Nuovo cancelloLa cappella di, che chi non era affiliato all'esecuzione poteva pagare per partecipare. Inoltre, la sera prima dell'esecuzione, intorno a mezzanotte, il sagrestano di Chiesa di San Sepolcro, adiacente a Newgate, recitava versi fuori dalle mura dei condannati. La mattina seguente, i condannati hanno ascoltato le preghiere e, coloro che lo hanno voluto, hanno ricevuto il sacramento.

Il giorno dell'esecuzione, i condannati furono trasportati alla forca di Tyburn da Nuovo cancello in un carro aperto trainato da cavalli. La distanza tra Newgate e Tyburn era di circa tre miglia (4,8 chilometri), ma a causa delle strade spesso affollate di spettatori, il viaggio poteva durare fino a tre ore. Una normale fermata del carrello era al Bowl Inn di St Giles, dove i condannati potevano bere liquori forti o vino.[17]

Arrivati ​​a Tyburn, i condannati si sono trovati davanti a una piazza affollata e rumorosa; i ricchi pagavano per sedersi sugli spalti eretti per l'occasione, in modo da avere una visuale libera. Prima dell'esecuzione, i condannati potevano dire qualche parola: le autorità si aspettavano che la maggior parte dei condannati, prima di morire, prima di raccomandare la propria anima a Dio, ammetterebbe la propria colpevolezza. È stato riferito che la maggioranza dei condannati lo ha fatto. Un cappio è stato quindi messo al loro collo e il carro è stato tirato via, lasciandoli appesi. La morte non fu immediata; la lotta allo strangolamento potrebbe durare tre quarti d'ora.[citazione necessaria]

Istanze di borseggio sono stati segnalati nella folla delle esecuzioni, una presa in giro dell'effetto deterrente di punizione capitale, che all'epoca era considerata una giusta punizione per il furto.[13][18][19]

Aspetti sociali

I luoghi delle esecuzioni pubbliche erano luoghi di ritrovo significativi e le esecuzioni erano spettacoli pubblici. Gli studiosi hanno descritto le esecuzioni a Tyburn come "occasioni carnevalesche in cui il messaggio normativo voluto dalle autorità viene riappropriato e capovolto da una folla irriverente" che le ha trovate fonte di "divertimento oltre che di conflitto". Questa analisi è supportata dalla presenza di venditori ambulanti urlanti e venditori di cibo e dall'erezione di posti a sedere per spettatori più ricchi.[20][21] Inoltre, una credenza popolare sosteneva che la mano di un criminale giustiziato potesse curare il cancro, e non era raro vedere madri che sfioravano la guancia del loro bambino con la mano del condannato.[22] La forca a Tyburn era fonte di cadaveri per chirurghi e anatomisti.[quando?][22]

Boia

Esecuzioni notevoli

NomeDataCausa
William Fitz Osbert1196Cittadino di Londra giustiziato per il suo ruolo in una rivolta popolare dei poveri nella primavera del 1196.[28]
Roger Mortimer,
1 ° conte di marzo
Il 29 novembre 1330Accusato di assumere il potere reale; impiccato senza processo.[29]
Signore Thomas Browne, MP, sceriffo del KentIl 20 luglio 1460Condannato per tradimento e subito impiccato. Era stato nominato cavaliere da Enrico IV e servito come cancelliere del Tesoro tra il 1440 e il 1450 e come Giudice di pace nel Surrey dal 1454 fino alla sua morte.
Signore Humphrey Stafford di Grafton8 luglio 1486Accusato di schierarsi con Richard III; impiccato senza processo per ordine di Enrico VII.
Michael An Gof e Thomas Flamank27 giugno 1497[30]Leader del 1 ° Ribellione della Cornovaglia del 1497.
Perkin WarbeckIl 23 novembre 1499Tradimento; pretendente al trono di Enrico VII d'Inghilterra spacciandosi per Riccardo IV, il più giovane dei due Principi nella Torre. Leader del 2 ° Ribellione della Cornovaglia del 1497.[31]
Elizabeth Barton
"The Holy Maid of Kent"
20 aprile 1534Tradimento; una suora che lo aveva profetizzato incautamente Re Enrico VIII morirebbe entro sei mesi se si fosse sposato Anna Bolena.[32]
John Houghton4 maggio 1535Prior del Certosa che ha rifiutato di prestare giuramento condonando Re Enrico VIIIdivorzio di Caterina d'Aragona.[33]
Thomas FitzGerald, 10 ° conte di Kildare3 febbraio 1537Ribelle che ha rinunciato alla sua fedeltà a Enrico VIII. Il 3 febbraio 1537, il conte, dopo essere stato imprigionato per sedici mesi, insieme a cinque dei suoi zii, furono tutti giustiziati come traditori a Tyburn, impiccati, estratti e squartati. Il governo irlandese, non soddisfatto dell'arresto del conte, aveva scritto a Cromwell ed era deciso che anche i cinque zii (James, Oliver, Richard, John e Walter) dovessero essere arrestati.[34]

L'unico rappresentante maschile delle Kildare Geraldines è stato poi portato in salvo dal suo tutore all'età di dodici anni. Gerald FitzGerald, 11 ° conte di Kildare (1525–1585), noto anche come "Conte Mago".

Sir Francis Bigod2 giugno 1537Leader di Ribellione di Bigod. Tra giugno e agosto 1537, i capi della ribellione e molti partecipanti furono giustiziati a Tyburn, Tower Hill e in molti altri luoghi. Includevano Sir John Bigod, Sir Thomas Percy, Sir Henry Percy, Sir John Bulmer,[35] Sir Stephan Hamilton, Sir Nicholas Tempast, Sir William Lumley, Sir Edward Neville, Sir Robert Constable, gli abati delle abbazie di Barlings, Sawley, Fountains e Jervaulx e il priore di Bridlington. In tutto, 216 furono messi a morte in vari luoghi; signori e cavalieri, una mezza dozzina di abati, 38 monaci e 16 parroci.[36]
Thomas Fiennes, 9 ° Baron Dacre29 giugno 1541Lord Dacre è stato condannato per omicidio dopo essere stato coinvolto nella morte di un guardiacaccia mentre prendeva parte a una spedizione di bracconaggio nelle terre di Sir Nicholas Pelham di Laughton.[37]
Francis Dereham e Sir Thomas Culpeper10 dicembre 1541Cortigiani di Re Enrico VIII che erano sessualmente coinvolti con la sua quinta moglie, Queen Catherine Howard. Culpeper e Dereham furono entrambi condannati a essere 'impiccato, trafilato e squartato«ma la condanna di Culpeper fu commutata in decapitazione a Tyburn a causa dei suoi buoni rapporti con Henry. (La decapitazione, riservata alla nobiltà, veniva normalmente eseguita a Tower Hill.) Dereham ha subito l'intera condanna.
William Leech di Fulletby8 maggio 1543Un capobanda della ribellione chiamato il Pellegrinaggio di grazia nel 1536, Leech fuggì in Scozia. Ha ucciso il Somerset Herald, Thomas Trahern, a Dunbar il 25 novembre 1542, provocando un incidente internazionale, e fu consegnato per impiccagione a Londra.[38]
Humphrey Arundell27 gennaio 1550Leader della ribellione occidentale nel 1549, a volte noto come il Ribellione del libro di preghiere[39]
Saint Edmund Campion[40]1 dicembre 1581cattolico romano preti.
John Adams[41]8 ottobre 1586
Robert Dibdale[42]
John Lowe[43]
Brian O'RourkeIl 3 novembre 1591Signore irlandese, ospitò e aiutò la fuga di Armada spagnola sopravvissuti a un naufragio nell'inverno del 1588. A seguito di una breve ribellione, fuggì Scozia nel 1591, ma divenne il primo uomo estradato in Gran Bretagna per accuse di crimini commessi in Irlanda e fu condannato a morte per tradimento.
Robert Southwell[44]21 febbraio 1595cattolico romano sacerdote.
John Felton29 novembre 1628Tenente dell'esercito inglese che ha ucciso George Villiers, primo duca di Buckingham, un cortigiano, statista e favorito di Re Giacomo I.
Philip PowelIl 30 giugno 1646cattolico romano preti.
Peter Wright19 maggio 1651
John Southworth[45]28 giugno 1654
Oliver CromwellIl 30 gennaio 1661Esecuzione postuma in seguito all'esumazione del suo corpo da Abbazia di Westminster.
Robert Hubert28 settembre 1666Ha confessato falsamente di aver avviato il Grande incendio di Londra.[46]
Claude Duval21 gennaio 1670Bandito.[47]
Saint Oliver Plunkett1 luglio 1681Lord Primate di tutta l'Irlanda, Lord Arcivescovo di Armagh e martire.[48]
Jane Voss19 dicembre 1684Rapina in autostrada, alto tradimento, omicidio e crimine.
William ChalonerIl 23 marzo 1699Famigerato coniatore e contraffattore, condannato per alto tradimento in parte sulla base delle prove raccolte da Isaac Newton.
Jack Hall1707Uno spazzacamino, impiccato per aver commesso un furto con scasso. C'è una canzone popolare su di lui, che porta il suo nome (e un'altra canzone con il nome variante di Sam Hall).
Henry Oxburgh14 maggio 1716Uno di Giacobita leader del 1715 Ribellione.
Jack Sheppard
"Gentleman Jack"
Il 16 novembre 1724Famigerato ladro[49] e più fuggitivi.
Jonathan Wild24 maggio 1725Crimine organizzato signore.[49]
Arthur Gray11 maggio 1748Uno dei leader del famigerato Hawkhurst Gang, un'organizzazione criminale coinvolta nel contrabbando in tutto il sud-est dell'Inghilterra dal 1735 al 1749.[50]
James MacLaine
"The Gentleman Highwayman"
3 ottobre 1750Bandito.[51]
Laurence Shirley, 4 ° Earl Ferrers1 maggio 1760L'ultimo pari ad essere impiccato per omicidio.[52]
Elizabeth Brownrigg13 settembre 1767Assassinata Mary Clifford, una domestica.[53]
John Rann
"Sixteen String Jack"
Il 30 novembre 1774Bandito.
Rev. James Hackman19 aprile 1779Impiccato per l'omicidio di Martha Ray, padrona di John Montagu, 4 ° conte di Sandwich.[54]
John AustinIl 3 novembre 1783UN bandito, l'ultima persona ad essere giustiziata a Tyburn.[55]

Guarda anche

Appunti

  1. ^ Governatore J.E.B., Allen Mawer e F.M. Stenton I toponimi del Middlesex. Nottingham: English Place-Name Society, The, 1942: 6.
  2. ^ Andrea McKenzie, I martiri di Tyburn, prefazione pp. XV – XX.
  3. ^ Stephen Inwood, A History of London (New York: Carroll and Graf Publishers, 1998), p. 125. Vedi anche D. P. Johnson (ed.), English Episcopal Acta, vol. 26: Londra, 1189–1228 (Oxford: Oxford Univ. Press for the British Academy, 2003), doc. 88, pagg. 85–86.
  4. ^ Smith, Oliver (25 gennaio 2018). "'Colpisci, amico, colpisci! ' - Sulle tracce dei più famosi siti di esecuzione pubblica di Londra ". Il telegrafo. ISSN 0307-1235. Recuperato 26 ottobre 2020.
  5. ^ Londra (Inghilterra) Gray friars (Monastero); Nichols, John Gough (1852). Cronaca dei frati grigi di Londra. Biblioteche dell'Università della California. [Londra] Stampato per la società Camden.
  6. ^ RW Hoyle, The Pilgrimage of Grace and the Politics of the 1530s (Oxford University Press: Oxford 2001)
  7. ^ Norton, Rictor. "The Underworld and Popular Culture (The Georgian Underworld, cap. 17)". rictornorton.co.uk. Recuperato 18 marzo 2018.
  8. ^ Mitchell, PD; Boston, C; Chamberlain, AT; Chaplin, S; Chauhan, V; Evans, J; Fowler, L; Poteri, N; Walker, D; Webb, H; Witkin, A. "Lo studio dell'anatomia in Inghilterra dal 1700 all'inizio del XX secolo". J Anat. 219: 91–9. doi:10.1111 / j.1469-7580.2011.01381.x. PMC 3162231. PMID 21496014.
  9. ^ McKenzie, Andrea (2007). Martiri di Tyburn, esecuzioni in Inghilterra 1675-1775. Londra, Inghilterra: Hambledon Continuum, Continuum Books. pagg.20, 21. ISBN 978-1847251718.
  10. ^ un b McKenzie, Andrea (2007). Martiri di Tyburn, esecuzioni in Inghilterra 1675-1775. Londra, Inghilterra: Hambledon Continuum, Continuum Books. p. 6. ISBN 978-1847251718.
  11. ^ Targhe verdi della città di Westminster "Copia archiviata". Archiviato da l'originale il 16 luglio 2012. Recuperato 7 luglio 2011.Manutenzione CS1: copia archiviata come titolo (collegamento)
  12. ^ Camera dei comuni (1802). "Journal of the House of Commons: volume 8: 1660–1667". pagg. 26–7. Attainder è anteriore al 1 ° gennaio 1649 (è il 1648 nel documento a causa di anno vecchio stile)
  13. ^ un b "Crimine e giustizia - Sentenze punitive all'Old Bailey - Tribunale penale centrale". www.oldbaileyonline.org. Recuperato 18 marzo 2018.
  14. ^ "'Il memoriale di Tyburn Tree è stato rinnovato ". Diocesi di Westminster. Recuperato 25 giugno 2016.
  15. ^ Sito web del Convento di Tyburn. Estratto 10/8/07
  16. ^ Note e domande, Numero 12, 19 gennaio 1850 da Various accesso 30 maggio 2007
  17. ^ Tales from the Hanging Court, Tim Hitchcock e Robert Shoemaker, Bloomsbury, p. 306
  18. ^ Tales from the Hanging Court, Tim Hitchcock e Robert Shoemaker, Bloomsbury, pp.301, 307
  19. ^ "Risultati - Tribunale penale centrale". www.oldbaileyonline.org. Recuperato 18 marzo 2018.
  20. ^ Tales from the Hanging Court, Tim Hitchcock e Robert Shoemaker, Bloomsbury, pp. 305, 306;
  21. ^ McKenzie, Andrea (2007). Martiri di Tyburn, esecuzioni in Inghilterra 1675-1775. Londra, Inghilterra: Hambledon Continuum, Continuum Books. pagg. 21, 24. ISBN 978-1847251718.
  22. ^ un b Tales from the Hanging Court, Tim Hitchcock e Robert Shoemaker, Bloomsbury, pp. 309, 316;
  23. ^ The Old Bailey e le sue prove. 1950.
  24. ^ Una cronaca dell'Inghilterra durante i regni dei Tudor, dal 1485 d.C. al 1559 Wriothsley
  25. ^ Tyburn Tree: la sua storia e gli annali
  26. ^

    E la domenica dopo Bartelemew daye, era un Cratwell, boia di Londra, e altre due persone impiccate nel luogo delle lotte sul retro del Clarkenwell besyde Londra

    Sala. Gallina. VIII an. 30, citato in Un nuovo dizionario della lingua inglese, Charles Richardson (1836) William Pickering, Londra. Vol 1 P. 962, col 1

  27. ^ un b Dizionario di frasi e favole di Brewer
  28. ^ Historia rerum anglicarum, Libro 5 cap.20
  29. ^ Ian Mortimer Il più grande traditore (2003)
  30. ^ "Michael An Gof, il fabbro della Cornovaglia". www.cornwall-calling.co.uk. Recuperato 18 marzo 2018.
  31. ^ Ann Wroe Perkin: A Story of Deception., Annata: 2004 (ISBN 0-09-944996-X)
  32. ^ Alan Neame: The Holy Maid of Kent: The Life of Elizabeth Barton: 1506–1534 (Londra, Hodder e Stoughton, 1971) ISBN 0-340-02574-3
  33. ^ "Beato John Houghton". Enciclopedia cattolica. Recuperato 31 maggio 2007.
  34. ^ "I conti di Kildare e i loro antenati." dal marchese di Kildare, 3a edizione 1858
  35. ^ Emerson, Kathy Lynn Un Who's Who delle donne Tudor (2011) indica che la data di morte di Bulmer è il 25 agosto 1537
  36. ^ Thomas Percy, Sir Knight su geni.com (citando come fonte Adams, Arthur e Howard Horace Angerville. Discendenti viventi del sangue reale Londra: Nobiltà e nobiltà mondiale, 1959. Vol. 4 pagine 417.
  37. ^ Luke MacMahon, Fiennes, Thomas, nono Baron Dacre, Dizionario Oxford of National Biography [1] accesso 30 maggio 2007
  38. ^ Conti del Lord High Treasurer of Scotland, vol. 8, 170.
  39. ^ "Humphrey Arundell di Helland". Tudor Place. Recuperato 31 maggio 2007.[fonte inaffidabile]
  40. ^ Evelyn Waughla biografia di, Edmund Campion (1935)
  41. ^ Godfrey Anstruther, Sacerdoti del Seminario, St Edmund's College, Ware, vol. 1, 1968, pagg. 1-2
  42. ^ ibid pagg. 101
  43. ^ ibid pagg. 214-5
  44. ^ Bishop Challoner, Memorie di sacerdoti missionari e altri cattolici di entrambi i sessi che hanno subito la morte in Inghilterra per conti religiosi dal 1577 al 1684 (Manchester, 1803) vol.I, p. 175ss
  45. ^ "St. John Southworth". Enciclopedia cattolica. Recuperato 31 maggio 2007.
  46. ^ "The London Gazette", 10 settembre 1666
  47. ^ Claude Du Vall: il galante bandito Alzati e consegna accesso 30 maggio 2007
  48. ^ Beato Oliver Plunkett: studi storici, Gill, Dublino (1937)
  49. ^ un b Moore, Lucy. L'opera dei ladri. Viking (1997) ISBN 0-670-87215-6
  50. ^ Old Bailey Proceedings Online 1674-1913. Esecuzione di Arthur Gray. Ordinary's Account, 11 maggio 1748. Numero di riferimento: OA17480511 Versione 6.0 17 Estratto 15 dicembre il 2018
  51. ^ "James Maclane". Il calendario di Newgate. Archiviato da l'originale il 19 agosto 2007. Recuperato 31 maggio 2007.
  52. ^ "Laurence Shirley, Earl Ferrers". Il calendario di Newgate. Recuperato 31 maggio 2007.
  53. ^ "Conto ordinario, 14 settembre 1767". Gli atti della Old Bailey, 1674-1913. Recuperato 13 ottobre 2012.
  54. ^ "James Hackman". Il calendario di Newgate. Recuperato 31 maggio 2007.
  55. ^ "Resoconto del processo e dell'esecuzione di John Austin". London Ancestor. Recuperato 31 maggio 2007.

Riferimenti

link esterno

Coordinate: 51 ° 30′48 ″ N 0 ° 9′37 ″ O / 51,51333 ° N 0,16028 ° O / 51.51333; -0.16028

Pin
Send
Share
Send