Jerry Pournelle - Jerry Pournelle - Wikipedia

Da Wikipedia, L'Enciclopedia Libera

Pin
Send
Share
Send

Jerry Pournelle
Pournelle al NASFiC nel 2005
Pournelle a NASFiC nel 2005
Nato(1933-08-07)7 agosto 1933
Shreveport, Louisiana, Stati Uniti
Morto8 settembre 2017(2017-09-08) (all'età di 84 anni)
Studio City, California, Stati Uniti
PseudonimoWade Curtis (primi lavori)
OccupazioneRomanziere, giornalista, saggista
Nazionalitàamericano
Periodo1971–2017
GenereFantascienza
Sito web
jerrypournelle.com

Jerry Eugene Pournelle (/pʊərˈnɛl/; 7 agosto 1933 - 8 settembre 2017) era un americano poliedrico: scienziato nell'area della ricerca operativa e della ricerca sui fattori umani, scrittore di fantascienza, saggista, giornalista e uno dei primi blogger.[1] Negli anni '60 e all'inizio degli anni '70, ha lavorato nell'industria aerospaziale, ma alla fine si è concentrato sulla sua carriera di scrittore. In un necrologio in Gizmodo, è descritto come "un instancabile ambasciatore per il futuro".[2]

Pournelle's fantascienza hard la scrittura ha ricevuto più premi. Oltre alla sua scrittura da solista, ha scritto diversi romanzi con collaboratori tra cui Larry Niven. Pournelle ha servito un mandato come presidente del Scrittori di fantascienza e fantasy d'America.[3]

Il giornalismo di Pournelle si è concentrato principalmente sull'industria dei computer, l'astronomia e l'esplorazione dello spazio. Dagli anni '70 fino all'inizio degli anni '90 ha collaborato alla rivista di computer Byte, scrivendo dal punto di vista di un utente intelligente, con il credo spesso citato: "Facciamo queste cose così tu non dovrai farlo".[4] Ha creato uno dei primi blog, intitolato "Chaos Manor", che includeva commenti su politica, tecnologia informatica, tecnologia spaziale e fantascienza.

Pournelle trattenne paleoconservatore visioni politiche,[5] che a volte sono stati espressi nella sua narrativa. È stato uno dei fondatori di Consiglio consultivo dei cittadini sulla politica spaziale nazionale, che ha sviluppato alcuni dei Amministrazione Reagandi iniziative spaziali, comprese le prime versioni di quello che sarebbe diventato il Iniziativa di difesa strategica.

Nei primi anni

Pournelle è nata a Shreveport, Louisiana, la sede di Parrocchia di Caddo nel nord-ovest Louisiana, e in seguito visse con la sua famiglia a Capleville, Tennessee, un'area priva di personalità giuridica vicino Memphis.[6] Percival Pournelle, suo padre, era un dirigente pubblicitario radiofonico e direttore generale di diverse stazioni radio. Ruth Pournelle, sua madre, era un'insegnante, sebbene durante la seconda guerra mondiale lavorasse in una fabbrica di munizioni.[7]

Ha frequentato la prima elementare alla scuola elementare di Sant'Anna, a Memphis, che aveva due classi per classe. A partire dalla terza elementare, ha frequentato la Coleville Consolidated Elementary School, a Colevile, che aveva circa 25 alunni per classe e quattro aule e quattro insegnanti per 8 gradi[8][9] Pournelle ha frequentato il liceo a Christian Brothers College a Memphis, gestito da Fratelli cristiani De La Salle; nonostante il nome, all'epoca era una scuola superiore.[10]

Ha servito nel Esercito degli Stati Uniti durante Guerra di Corea. Nel 1953–54, dopo il servizio militare, Pournelle frequentò l'Università dell'Iowa a Iowa City.[11] Successivamente, ha studiato presso il Università di Washington, dove ha ricevuto un B.S. nel psicologia l'11 giugno 1955; un SM. in psicologia (statistica sperimentale) il 21 marzo 1958; e a Ph.D. nel Scienze Politiche nel marzo 1964.[12]

La sua tesi di master è intitolata "Osservazioni comportamentali degli effetti dei bisogni della personalità e della leadership in piccoli gruppi di discussione", ed è datata 1957.[13] Il dottorato di ricerca di Pournelle. la dissertazione è intitolata "Il continuum politico americano; un esame della validità del modello sinistra-destra come strumento per lo studio degli" ismi "politici americani contemporanei".[14][15]

Vita privata

Pournelle sposò Roberta Jane Isdell nel 1959; la coppia ha avuto cinque figli.[16] Anche sua moglie e suo figlio, l'ufficiale di marina Phillip, e la figlia, l'archeologa Jennifer, hanno scritto fantascienza in collaborazione con il padre.[17][18][19]

Nel 2008, Pournelle ha combattuto un tumore al cervello, che sembrava rispondere favorevolmente al trattamento con radiazioni.[20] Un rapporto del 28 agosto 2008 sul suo blog affermava che ora era libero dal cancro. Pournelle ha subito un ictus il 16 dicembre 2014, per il quale è stato ricoverato in ospedale per un certo periodo. A giugno 2015, stava scrivendo di nuovo, anche se la menomazione dell'ictus aveva rallentato la sua digitazione.[21][22] Pournelle è morto nel sonno di insufficienza cardiaca nella sua casa di Studio City, California, l'8 settembre 2017.[23][24][25]

Fede e visione del mondo

Pournelle è stata sollevata a Unitario. Si è convertito a cattolicesimo romano mentre frequentava il Christian Brothers College.

Pournelle è stato introdotto Malthusian principi sulla lettura del libro Road to Survival[26] dall'ecologo (e ornitologo) William Vogt, che raffigurava una Terra spogliata di specie diverse dagli umani, tutti diretti verso lo squallore. Preoccupato per i pericoli malthusiani di sovrappopolazione umana, e considerando la posizione della Chiesa cattolica in merito contraccezione per essere insostenibile, lasciò la Chiesa cattolica mentre era studente all'Università dell'Iowa. Alla fine Pournelle tornò alla religione e per diversi anni fu a chiesa alta Anglicano, in parte perché Teologia anglicana era praticamente identico a Teologia cattolica, con l'eccezione che gli anglicani accettavano come morale l'uso del controllo delle nascite.[26]

Alla fine Pournelle tornò alla Chiesa cattolica, poiché le sue altre convinzioni erano coerenti con la comunione cattolica, sebbene non fosse d'accordo con la posizione della Chiesa sul controllo delle nascite.[26] Nonostante il suo allontanamento dalla Chiesa cattolica, si opponeva al fatto che il governo richiedesse alle istituzioni cattoliche l'accesso al controllo delle nascite o all'aborto.[26] Nel suo blog online, la vista da Chaos Manor, ha mostrato familiarità e ammirazione per la teologia cattolica, citando occasionalmente Liturgica cattolica frasi, spesso in latino, il suo commento spesso ripetuto sugli eventi attuali, "La disperazione è un peccato".[27] Ha anche descritto la presenza domenicale alla chiesa cattolica di San Francesco di Sales, in Sherman Oaks, Los Angeles, come parte della routine della sua famiglia.[4] Alla sua morte, la sua famiglia ha organizzato una messa commemorativa nella chiesa, il 16 settembre 2017.[28]

carriera

Pournelle era un protetto intellettuale di Russell Kirk e Stefan T. Possony.[29] Pournelle ha scritto numerose pubblicazioni con Possony, tra cui La strategia della tecnologia (1970). La strategia è stato utilizzato come libro di testo presso il Accademia militare degli Stati Uniti (West Point), il Accademia dell'aeronautica degli Stati Uniti (Colorado Springs), il Air War College, e il National War College.[30]

Alla fine degli anni '50, mentre conduceva ricerche operative presso la Boeing, immaginò un'arma composta da massicce bacchette di tungsteno lasciate cadere dall'alto sopra la Terra. Questi proiettili ad energia cinetica super densi e super veloci hanno fornito un'enorme forza distruttiva al bersaglio senza contaminare l'ambiente con isotopi radioattivi, come accadrebbe con una bomba nucleare. Pournelle ha chiamato la sua super arma "Project Thor". Altri lo chiamavano "Canne da Dio".[31] Pournelle dirigeva il Laboratorio dei Fattori Umani presso il Boeing Company, dove il suo gruppo ha svolto un lavoro pionieristico sulla tolleranza al calore degli astronauti in ambienti estremi. Il suo gruppo ha anche svolto un lavoro sperimentale che ha portato alla certificazione del sistema di ossigeno per i passeggeri dell'aereo Boeing 707. Successivamente ha lavorato come analista di sistema in un gruppo di progettazione e analisi presso Boeing, dove ha svolto analisi strategica dei nuovi sistemi d'arma proposti.

Nel 1964, Pournelle entrò a far parte della Aerospace Corporation a San Bernardino, in California, dove era direttore di Progetto 75, un importante studio di tutta la tecnologia dei missili balistici allo scopo di fare raccomandazioni all'Air Force degli Stati Uniti sugli investimenti nelle tecnologie necessarie per costruire la forza missilistica da dispiegare nel 1975.[32] Dopo che il Progetto 75 fu completato, Pournelle divenne responsabile di diversi studi concettuali avanzati.

Alla North American Rockwell’s Space Division, Pournelle è stato direttore associato della ricerca operativa, dove ha preso parte al programma Apollo e alle operazioni generali.[33][34][35][36]

Era presidente fondatore del Pepperdine Research Institute. Nel 1989, Pournelle, Max Huntere tenente generale dell'esercito in pensione Daniel O. Graham ha fatto una presentazione all'allora Vice Presidente Dan Quayle promuovere lo sviluppo di DC-X razzo.[37]

Pournelle era tra coloro che nel 1968 firmarono unguerra del Vietnam pubblicità in Galaxy Science Fiction.[38] Negli anni '70 e '80, ha anche pubblicato articoli su tattiche militari e giochi di guerra in simulazioni militari industria in Avalon Hillrivista di Il generale. In precedenza aveva vinto il primo premio in un concorso di saggi della fine degli anni '60 organizzato dalla rivista su come porre fine alla guerra del Vietnam. Ciò lo ha portato a corrispondere con alcune delle prime figure in Dungeons and Dragons e altri giochi di ruolo fantasy.[39]

Due delle sue collaborazioni con Larry Niven ha raggiunto i primi posti nella classifica Elenco dei best seller del New York Times. Nel 1977, Martello di Lucifero raggiunto il numero due. Footfall - in cui Robert A. Heinlein era un personaggio minore sottilmente velato - raggiunse il primo posto nel 1985.

Pournelle è stato presidente del Scrittori di fantascienza e fantasy d'America nel 1973.[3]

Nel 1994, il rapporto amichevole di Pournelle con Newt Gingrich portò Gingrich a garantire un lavoro governativo per il figlio di Pournelle, Richard.[40] A quel tempo, Pournelle e Gingrich avrebbero collaborato a "un thriller politico di fantascienza".[40] Il rapporto di Pournelle con Gingrich era stato stabilito da tempo anche allora, poiché Pournelle aveva scritto la prefazione al libro di Gingrich, Finestra di opportunità (1985).[41]

Anni dopo Byte chiuso, Pournelle scrisse online la sua rubrica di Chaos Manor. Lo ha ripreso su Byte.com, che ha contribuito a lanciare con il giornalista Gina Smith, John C. Dvorak, e altri. Tuttavia, dopo una scossa, ha annunciato che invece di rimanere all'UBM, avrebbe seguito Smith, Dvorak e altri 14 giornalisti per avviare un sito di tecnologia e politica indipendente. In qualità di direttore attivo di quel sito e di altri che ha lanciato, Pournelle ha scritto, modificato e lavorato con giovani scrittori e giornalisti sul mestiere di scrivere di scienza e tecnologia.

Fiction

A partire dal suo incarico presso la Boeing Company, Pournelle ha presentato racconti di fantascienza a John W. Campbell, l'editore di Astounding Science Fiction (più tardi chiamato Analog Science Fiction and Fact), ma Campbell non accettò nessuna delle proposte di Pournelle fino a poco prima della morte di Campbell nel 1971, quando accettò per la pubblicazione il romanzo di Pournelle "Peace with Honor".[42][43]Fin dall'inizio, il lavoro di Pournelle ha coinvolto forti temi militari. Diversi libri sono incentrati su una forza di fanteria mercenaria immaginaria nota come Legione di Falkenberg. Ci sono forti parallelismi tra queste storie e il Childe Cycle storie di mercenari di Gordon R. Dickson, così come quello di Heinlein Fanteria dello spazio, sebbene il lavoro di Pournelle compia molti meno progressi tecnologici di uno di questi.

Pournelle era uno dei pochi amici intimi di H. Beam Piper e gli è stato concesso da Piper i diritti per la produzione di storie ambientate in Terro-Human Future History di Piper. Questo diritto è stato riconosciuto dalla tenuta Piper.[citazione necessaria] Pournelle ha lavorato per alcuni anni su un seguito di Space Viking ma lo ha abbandonato all'inizio degli anni '90, tuttavia John F. Carr e Mike Robertson hanno completato questo sequel, intitolato L'ultimo vichingo spaziale, ed è stato pubblicato nel 2011.[44]

Nel 2013, Varietà ha riferito che i diritti cinematografici del romanzo di Pournelle Giannizzeri era stata acquisita dalla neonata Goddard Film Group, guidata da Gary Goddard.[45] Il IMDb sito web ha riferito che il film era in fase di sviluppo e che il team di sceneggiatori di marito e moglie, Judith e Garfield Reeves-Stevens, aveva scritto la sceneggiatura.[46]

Pseudonimi e collaborazioni

Pournelle iniziò a scrivere fiction scrivendo opere non di fantascienza sotto uno pseudonimo nel 1965. La sua prima fantascienza fu pubblicata come "Wade Curtis", in Analogico e altre riviste. Alcuni dei suoi lavori sono pubblicati anche come "J.E. Pournelle".

A metà degli anni '70, Pournelle iniziò una proficua collaborazione con Larry Niven; ha anche collaborato a romanzi con Roland J. Green, Michael F. Flynn, e Steven Barnese ha collaborato come editore a una serie antologica con John F. Carr.

Nel 2010, sua figlia Jennifer R. Pournelle (scrivendo come J.R. Pournelle), una professoressa di archeologia, ha pubblicato un romanzo Outies, un sequel autorizzato di Granella negli occhi di Dio serie.[47][48]

Giornalismo e scrittura tecnologica

La colonna dell'utente

Pournelle ha scritto La colonna dell'utente (in seguito "Computing at Chaos Manor") in Byte. In esso Pournelle descriveva le sue esperienze con l'hardware e il software del computer, alcuni acquistati e altri inviati da venditori per la revisione, nel suo ufficio a casa. Perché Pournelle era allora, secondo la rivista, "virtualmente Byte'S unico scrittore che era un semplice utente - non creava compilatori e computer, li usava semplicemente ", iniziò come" La colonna dell'utente "nel luglio 1980. Sottotitolato" Omikron TRS-80 Boards, NEWDOS + e Sundry Other Matters " , una nota del redattore accompagnava l'articolo:[49][50]

L'altro giorno eravamo seduti intorno al Byte uffici che ascoltano esplosioni di software e hardware intorno a noi nel mondo dei microcomputer. Ci siamo chiesti: "Chi potrebbe coprire alcuni degli ultimi sviluppi per noi in uno stile divertente, franco (e talvolta irascibile)?" Il telefono squillò. Era Jerry Pournelle con un'idea per una serie di articoli divertenti, franchi (e talvolta irascibili) da presentare in Byte su base semi-regolare (cioè ogni 2 o 3 mesi), che coprirebbe i microcomputer selvaggi che accadono alla Pournelle House ("Chaos Manor") nel sud della California. Abbiamo detto di sì. Con la prima rata ...

Pournelle ha affermato che

Questa sarà una colonna di e per gli utenti di computer e, con rare eccezioni, non discuterò di nulla che non abbia installato e implementato qui a Chaos Manor. A Chaos Manor abbiamo utenti di computer che vanno dalla raffinatezza del mio bambino di 9 anni a un assistente universitario fino a me stesso. (Non che io sia l'ultima parola in fatto di raffinatezza, ma mi siedo qui e martello molto questa macchina; se non riesco a far funzionare qualcosa, ci vuole un esperto). Giusto avvertimento, quindi: la natura stessa di questo colonna ne limita l'ambito. Non posso parlare di nulla che non possa eseguire sulle mie macchine, né è probabile che discuta di cose che non mi servono.

Ha presentato ai lettori "il mio amico Ezekiel, che sembra essere un Cromemco Z-2 con unità floppy a settori morbidi iCom da 8 pollici "; possedeva anche un file TRS-80 Modello Ie il primo argomento discusso nella colonna era un componente aggiuntivo che gli consentiva di utilizzare gli stessi dati e CP / M applicazioni come il Cromemco.[50] La colonna successiva apparve nel dicembre 1980 con il sottotitolo "BASIC, Computer Languages ​​e Computer Adventures";[51] Ezekiel II, un sistema Compupro S-100 CP / M, ha debuttato nel marzo 1983.[52] Altri computer hanno ricevuto soprannomi, come Zorro, Il "colorato" di Pournelle Zenith Z-100, e Lucy Van Pelt, un "fussbudget" PC IBM;[53] si riferiva al generico Compatibile con PC come "PClones". Pournelle ha spesso denunciato le aziende che hanno annunciato vaporware, scrivendo sarcasticamente che sarebbero arrivati ​​"Molto presto ora",[54] in seguito abbreviato in "RSN". Come parte di una riprogettazione nel giugno 1984, la rivista ribattezzò la popolare colonna "Computing at Chaos Manor" e la colonna della lettera di accompagnamento divenne "Chaos Manor Mail".[49] Una colonna memorabile scritta per Byte nell'agosto 1989 era la colonna User 94, intitolata "The Great Power Spike", che fornisce un'autopsia digitale della sua apparecchiatura elettronica dopo che i cavi di trasmissione ad alta tensione sono caduti sulla linea elettrica del suo quartiere.[55][56]

Dopo la versione stampata di Byte terminata la pubblicazione negli Stati Uniti, Pournelle ha continuato a pubblicare la rubrica per la versione online e le edizioni cartacee internazionali di Byte. Nel luglio 2006, Pournelle e Byte rifiutò di rinnovare il contratto e Pournelle spostò la colonna sul suo sito web, Chaos Manor Reviews.[57]

Altre scritture tecniche

Pournelle è riconosciuto come il primo autore ad aver scritto un contributo in un libro pubblicato utilizzando un file elaboratore di testi su a personal computer, nel 1977.[58][59]

Negli anni '80, Pournelle era un editore e editorialista per Sopravvivere, a sopravvissuto rivista.[60]

Nel 2011, Pournelle è entrato a far parte del giornalista Gina Smith, esperto John C. Dvorak, fumettista politico Ted Rall, e molti altri giornalisti dello staff di Byte.com per lanciare un sito di notizie politiche e tecnologiche indipendenti, aNewDomain.[61] Pournelle è stato direttore di aNewDomain fino alla sua morte.[62]

Dopo il 1998, Pournelle ha mantenuto un sito web con un giornale online quotidiano, "View from Chaos Manor", un blog che risale a prima dell'uso di quel termine.[63] È una raccolta delle sue "Viste" e "Posta" da una grande varietà di lettori. Questa è una continuazione del suo diario online simile a un blog degli anni '80 su Genio. Ha detto che resiste a usare il termine "blog" perché considera la parola brutta e perché sostiene che la sua "Vista" è principalmente un veicolo per la scrittura piuttosto che una raccolta di link. Nel suo libro Dave Barry nel cyberspazio, umorista Dave Barry si diverte con la colonna dei guru di Pournelle in Byte rivista.

Software

Pournelle, in collaborazione con sua moglie, Roberta (che era un'esperta di educazione alla lettura) ha scritto il programma di software didattico commerciale chiamato Reading: The Learning Connection.[64][65]

Politica

Pournelle è stato direttore della ricerca per la campagna del sindaco del 1969 per il sindaco di Los Angeles Sam Yorty (Democratico), lavorando sotto il direttore della campagna Henry Salvatori.[66] L'elezione ha avuto luogo il 27 maggio 1969.[67] Pournelle è stato successivamente nominato Assistente esecutivo del sindaco incaricato della ricerca nel settembre 1969, ma si è dimesso dalla posizione dopo due settimane.[68] Dopo aver lasciato l'ufficio di Yorty, nel 1970 è stato consulente dei Professional Educators of Los Angeles (PELA), un gruppo contrario alla sindacalizzazione degli insegnanti delle scuole di Los Angeles.[69]

A volte viene citato mentre descrive la sua politica come "da qualche parte alla destra di Gengis Khan".[70] Pournelle ha resistito ad altri classificandolo in un particolare gruppo politico, ma ha riconosciuto l'accuratezza approssimativa del termine paleoconservatorismo come applicando a lui. Ha distinto il suo conservatorismo dall'alternativa neoconservatorismo, osservando che era stato cacciato fuori dal movimento conservatore da "l'egregious Frum", riferendosi a eminenti neoconservatori, David Frum.[71] In particolare, Pournelle si è opposto al guerra del Golfo e il Guerra in Iraq, sostenendo che il denaro sarebbe meglio speso per lo sviluppo di tecnologie energetiche per gli Stati Uniti. Secondo a giornale di Wall Street articolo, "Pournelle stima che per quello che è costata finora la guerra in Iraq, gli Stati Uniti avrebbero potuto pagare per una rete di centrali nucleari sufficiente per raggiungere l'indipendenza energetica, e mandare in bancarotta gli arabi una volta per tutte".[72]

Grafico Pournelle

Pournelle è ben noto per il suo Grafico Pournelle, un sistema di coordinate bidimensionale utilizzato per distinguere le ideologie politiche che ha inizialmente delineato nella sua dissertazione di dottorato. È un diagramma cartesiano in cui l'asse X valuta l'opinione verso lo stato e il governo centralizzato (l'estrema destra è l'adorazione dello stato, l'estrema sinistra è l'idea di uno stato come "il male supremo"), e l'asse Y misura la convinzione che tutti i problemi nella società hanno soluzioni razionali (in alto è la completa fiducia nella pianificazione razionale, in basso è la completa mancanza di fiducia nella pianificazione razionale).[73]

Iniziativa di difesa strategica

In un articolo del 1997, Norman Spinrad ha scritto che Pournelle aveva scritto il file SDI porzione di Ronald Reagan'S Discorso sullo stato dell'Unione, come parte di un piano per utilizzare SDI per ottenere più soldi per l'esplorazione spaziale utilizzando il più ampio budget per la difesa.[74] Pournelle ha scritto in risposta che mentre il Consiglio consultivo dei cittadini sulla politica spaziale nazionale "ha scritto parti del discorso SDI di Reagan del 1983 e ha fornito gran parte del background per la politica, di certo non abbiamo scritto il discorso ... Non stavamo cercando di aumentare lo spazio, stavamo cercando di vincere la Guerra Fredda". La prima relazione del Consiglio nel 1980[75] divenne il documento politico del team di transizione sullo spazio per la futura amministrazione Reagan. Il terzo rapporto è stato certamente citato nel discorso di Reagan "Star Wars".

La politica nella finzione

Come notato da James Wheatfield,[76] "Pournelle si diletta nell'impostare complesse situazioni e trame di sfondo, guidando il lettore passo dopo passo verso una soluzione che è l'esatto opposto di politicamente corretto e ... sfidare un lettore dissenziente a scoprire dove in questa catena logica avrebbe agito diversamente. "

Le leggi di Pournelle

Pournelle ha suggerito diverse "leggi".

La prima legge di Pournelle

Il suo primo utilizzo del termine "legge di Pournelle" sembra essere per l'espressione "un utente, una CPU". In seguito lo ha modificato in "Un utente, almeno una CPU".[77]

La seconda legge di Pournelle

Il suo secondo uso del termine "legge di Pournelle" è "il silicio è più economico del ferro". Cioè, un computer è più economico da aggiornare che da sostituire. Un secondo aspetto di questa legge era la previsione di Pournelle disco rigido drive verrebbe eventualmente sostituito da memoria a stato solido.[78]

Legge dei cavi di Pournelle

Ha anche usato la "legge di Pournelle" per applicare l'importanza di controllare i collegamenti dei cavi durante la diagnosi dei problemi del computer: "Scoprirai che, in generale, il problema è un cavo".[79]

La ferrea legge della burocrazia di Pournelle

La sua "legge" più nota è "la legge ferrea di Pournelle burocrazia":

In qualsiasi burocrazia, le persone dedite al beneficio della burocrazia stessa hanno sempre il controllo e quelle dedicate agli obiettivi che la burocrazia dovrebbe raggiungere hanno sempre meno influenza, e talvolta vengono eliminate del tutto.[80]

Alla fine lo ha ribadito come:

La legge ferrea della burocrazia di Pournelle afferma che in qualsiasi organizzazione burocratica ci saranno due tipi di persone:

In primo luogo, ci saranno coloro che si dedicano agli obiettivi dell'organizzazione. Esempi sono gli insegnanti di classe dedicati in una burocrazia educativa, molti degli ingegneri e tecnici e scienziati di lancio alla NASA, persino alcuni scienziati e consulenti agricoli nell'amministrazione agricola collettiva dell'ex Unione Sovietica.

In secondo luogo, ci saranno quelli dedicati all'organizzazione stessa. Esempi sono molti degli amministratori nel sistema educativo, molti professori di istruzione, molti funzionari sindacali degli insegnanti, gran parte del personale della sede della NASA, ecc.

La Legge di Ferro afferma che in ogni caso il secondo gruppo acquisirà e manterrà il controllo dell'organizzazione. Scriverà le regole e controllerà le promozioni all'interno dell'organizzazione.[81]

Questo può essere paragonato al legge ferrea dell'oligarchia. Il suo blog, "The View from Chaos Manor", fa spesso riferimento a esempi apparenti della legge. Alcuni dei temi standard di Pournelle che ricorrono nelle storie sono: gli stati assistenziali si autoalimentano, la costruzione di una società tecnologica richiede una forte difesa e lo stato di diritto, e chi dimentica la storia è condannato a ripeterla.

Premi

Pournelle non ha mai vinto un Premio Hugo. Ha detto notoriamente: "I soldi ti faranno superare tempi senza Hugo meglio di quanto gli Hugo ti faranno passare tempi senza soldi".[82]

Bibliografia

Scholarly

Il concetto SSX[87] (Il concetto SSX è diventato il DCX, il primo razzo da atterraggio verticale riutilizzabile di successo.)

Saggistica

  • Stabilità e sicurezza nazionale (Air Force Directorate of Dottrines, Concepts and Objectives) (1968)[88]
  • La strategia della tecnologia con Stephan T. Possony, PhD e Francis X. Kane, PhD (1970)[89]
  • Un passo avanti: l'affare Velikovsky. Galaxy Science Fiction, Febbraio 1975, pagg. 74–84.
  • A Step Farther Out (1981)[90]
  • La guida per gli utenti ai piccoli computer (1984)
  • Sopravvivenza reciprocamente assicurata (1984)
  • Avventure in Microland (1985)
  • Guida al sistema operativo del disco e Easy Computing (1989)
  • Pournelle's PC Communications Bible: The Ultimate Guide to Productivity With a Modem with Michael Banks (1992)
  • Jerry Pournelle's Guide to DOS and Easy Computing: DOS over Easy (1992)
  • Windows With an Attitude (1995) di Jerry Pournelle
  • Hardware per PC: The Definitive Guide (2003) con Bob Thompson
  • 1001 parole del computer che devi sapere (2004)

Fiction

Collaborazioni

Con Larry Niven

  • La pagliuzza negli occhi di Dio (1974) (con Larry Niven)
  • Inferno (1976) (con Larry Niven)
  • Martello di Lucifero (1977) (con Larry Niven)
  • Giuramento di fedeltà (1981) (con Larry Niven)
  • Footfall (1985) (con Larry Niven)
  • L'eredità di Heorot (1987) (con Larry Niven & Steven Barnes)
  • Angeli caduti (1991) (con Larry Niven & Michael Flynn) (Premio Prometeo) ISBN 0-7434-3582-6. Edizione elettronica gratuita presso il Baen Free Library
  • La mano che stringe (1993) (con Larry Niven) conosciuto anche come Il fossato intorno all'occhio di Murcheson (Edizione britannica)
  • I figli di Beowulf (1995) (con Steven Barnes & Larry Niven) conosciuto anche come I draghi di Heorot (1995) (edizione britannica)
  • La città in fiamme (2000) (con Larry Niven)
  • Torre in fiamme (2005) (seguito di La città in fiamme, con Larry Niven)
  • Fuga dall'inferno (2009) (con Larry Niven)
  • Incudine di Lucifero o Forgia di Samael (in corso dal 2015) (non un sequel di Lucifer's Hammer)[92][93][94]

Con altri

Serie

Altri Media

  • Triangolazione[95] - Il dottor Pournelle è stato intervistato da Leo Laporte per 2 episodi di Triangulation (episodi 90 e 95) nel 2013.
  • Questa settimana in tecnologia - Il dottor Pournelle è apparso diverse volte come uno dei relatori del podcast This Week in Tech, incluso l'episodio 427 del 13 ottobre 2013; episodio 463 del 22 giugno 2014; e con Larry Niven nell'episodio 468 del 27 luglio 2014.
  • È anche apparso nel film documentario sulla scienza Obiettivo ... Terra? (1980).

Anthology (come editore)

  • 20 20 Visione (1974)
  • La frontiera infinita (1979)
  • Buchi neri (1981)
  • La sopravvivenza della libertà (1981) con John F. Carr
  • Nebula Award Stories Sixteen (1982) con John F. Carr
  • The Endless Frontier, Vol. II (1985) con John F. Carr
  • Imperial Stars, vol 1, The Stars at War (1986)
  • Imperial Stars, vol 2, Republic and Empire (1987)
  • Imperial Stars, vol 3, The Crash of Empire (1989)
  • Frontiere lontane (serie antologica, Vols I-VII edita con Jim Baen), Vols I-VII (1985-1986)
  • Ci sarà la guerra (serie antologica, Vols I-IX modificata con John F. Carr), Vols I – X

Riferimenti

  1. ^ "BYTE Interviste Jerry Pournelle". InformationWeek. Recuperato 1 settembre 2019.
  2. ^ Whitbrook, James. "RIP Jerry Pournelle, instancabile ambasciatore per il futuro". io9. Recuperato 1 settembre 2019.
  3. ^ un b The SFWA Grand Masters, Vol. Uno a cura di Frederik Pohl, 1999, NY, NY, pag. 12
  4. ^ un b Glyer, Mike (27 settembre 2017). "Ci siamo incontrati a pranzo e non siamo stati d'accordo". Recuperato 1 settembre 2019.
  5. ^ "13 ottobre 2011 - Chaos Manor - Jerry Pournelle". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  6. ^ "View 262 June". www.jerrypournelle.com.
  7. ^ Genzlinger, Neil (15 settembre 2017). "Jerry Pournelle, romanziere di fantascienza e guida al computer, muore a 84 anni". Recuperato 1 settembre 2019 - tramite NYTimes.com.
  8. ^ "Triangolazione 90: Jerry Pournelle". Recuperato 1 settembre 2019 - tramite www.youtube.com.
  9. ^ "Indipendenza, consenso dei governati e nuova classe - Chaos Manor - Jerry Pournelle". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  10. ^ "Starswarm di Jerry Pournelle - Baen Books". www.baen.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  11. ^ "What Do We Do Now? Visualizza 687 20110812 - Chaos Manor - Jerry Pournelle". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  12. ^ "Trascrizione". studentclearinghouse.org. Ufficio del cancelliere dell'Università di Washington.
  13. ^ "Osservazioni comportamentali degli effetti dei bisogni della personalità e della leadership in piccoli gruppi di discussione" elenco, biblioteche dell'Università di Washington
  14. ^ Il continuum politico americano; un esame della validità del modello sinistra-destra come strumento per lo studio degli "ismi" politici americani contemporanei. elenco, biblioteche dell'Università di Washington
  15. ^ Pournelle, Jerry. "The American Political Continuum: un esame della validità del modello sinistra-destra come strumento per lo studio degli" ismi "politici americani contemporanei". Dottorato di ricerca diss., Università di Washington, 1964. Harvard
  16. ^ "Jerry Pournelle (1933-2017)". 9 settembre 2017. Recuperato 1 settembre 2019.
  17. ^ "Roberta Jane Pournelle". iSFdb.
  18. ^ "Phillip Pournelle". iSFdb.
  19. ^ "J. R. Pournelle". iSFdb.
  20. ^ "View 502 21-27 gennaio 2008". www.jerrypournelle.com.
  21. ^ Secondo suo figlio, Alex Pournelle, La vista da Chaos Manor, Il blog del dottor Pournelle.
  22. ^ Pournelle, Jerry. "Blog di Chaos Manor". Archiviato da l'originale il 15 giugno 2015.
  23. ^ Pournelle, Alex (8 settembre 2017). "Passaggi ...". Chaos Manor. Recuperato 8 settembre 2017.
  24. ^ "In Memoriam: Jerry Pournelle". Scrittori di fantascienza e fantasy d'America. 8 settembre 2017. Recuperato 18 settembre 2017.
  25. ^ Neil Genzlinger (15 settembre 2017). "Jerry Pournelle, romanziere di fantascienza e guida al computer, muore a 84 anni". Il New York Times. Recuperato 18 settembre 2017.
  26. ^ un b c d "5 marzo 2012 - Chaos Manor - Jerry Pournelle". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  27. ^ "Vista corrente". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  28. ^ "Jerry Pournelle (1933-2017) | The Heinlein Society". www.heinleinsociety.org. Recuperato 1 settembre 2019.
  29. ^ "Jerry Pournelle su Russell Kirk". 10 settembre 2017. Recuperato 1 settembre 2019.
  30. ^ "The First Essential of Airpower: The Case for Air Force Laboratories", Air & Space Power Journal, Maggiore Daniel E. Bullock, 29 settembre 1999.
  31. ^ Jonathan Shainin (10 dicembre 2006). "Canne da Dio". New York Times.
  32. ^ Seme, David (2012). "The Strategic Defense Initiative: A Utopian Fantasy". Guerre future: le anticipazioni e le paure. Liverpool: Liverpool University Press. pp. 181–200. ISBN 978-1846317552.
  33. ^ "NASM Talk". www.hq.nasa.gov. Recuperato 1 settembre 2019.
  34. ^ "L'astronave arrivata dalla guerra fredda: la storia mai raccontata dei DC-X | National Space Society". Recuperato 1 settembre 2019.
  35. ^ "Informazioni - Chaos Manor - Jerry Pournelle". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  36. ^ "Forte impatto", JERRY POURNELLE, Diario del dottor Dobb, 1 ottobre 2005. Pournelle entra in qualche dettaglio; lo studio è stato classificato.
  37. ^ "Test of Tail-First Landing: Science Fiction Gives Rocket a Boost", CHARLES PETIT, Cronaca di San Francisco, 17 giugno 1993.
  38. ^ "Pubblicità a pagamento". Galaxy Science Fiction. Giugno 1968. pp. 4–11.
  39. ^ Il generale, Vol. 7, n. 6.
  40. ^ un b "Argomenti caldi", JON BREAM, Star Tribune (Minneapolis – Saint Paul), 2 maggio 1995.
  41. ^ "La verità è là fuori", ALEXANDER STARR, Il New York Times, 9 agosto 1998.
  42. ^ Analog Science Fiction / Science Fact, maggio 1971 pagine 137-158
  43. ^ "Jerry Pournelle e il personal computer". Kirkus recensioni. Recuperato 1 settembre 2019.
  44. ^ "The Last Space Viking (Terro-Human Future History) di John F. Carr e Mike Robertson". www.fantasticfiction.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  45. ^ "Goddard Forms Film Production Unit".
  46. ^ "Giannizzeri". IMDb.
  47. ^ La vista da Chaos Manor, Visualizza 668 28 marzo - 3 aprile 2011, Jerry Pournelle.
  48. ^ Amazon.com, J.R. Pournelle.
  49. ^ un b Lemmons, Phil (giugno 1984). "Il nuovo look di BYTE". Byte (editoriale). p. 6. Recuperato 23 ottobre 2013.
  50. ^ un b Pournelle, Jerry (luglio 1980). "Schede Omikron TRS-80, NEWDOS + e altri argomenti vari". Byte. p. 198. Recuperato 18 ottobre 2013.
  51. ^ Pournelle, Jerry (dicembre 1980). "BASIC, linguaggi informatici e avventure informatiche". Byte. p. 222. Recuperato 18 ottobre 2013.
  52. ^ Pournelle, Jerry (marzo 1983). "Sage in Bloom, Zeke II, CBIOS Traps, Language Debate Continues". Byte. p. 218. Recuperato 19 ottobre 2013.
  53. ^ Pournelle, Jerry (ottobre 1984). "Problemi minori". Byte. p. 317. Recuperato 23 ottobre 2013.
  54. ^ Pournelle, Jerry (novembre 1984). "Riflessioni NCC". Byte. p. 361. Recuperato 23 ottobre 2013.
  55. ^ Pournelle, Jerry. "Computing at Chaos Manor: il grande picco di potere." Byte 14, n. 8 (1989): 99-110.
  56. ^ "Byte August 1989 The Great Power Spike". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  57. ^ "Recensioni di Chaos Manor". Recensioni di Chaos Manor. Recuperato 31 agosto 2017.
  58. ^ "RIP Jerry Pournelle, il primo autore a scrivere un romanzo su un computer".
  59. ^ Kirschenbaum, Matthew G. (2 maggio 2016). Tenere traccia delle modifiche. Harvard University Press. ISBN 9780674969445 - tramite Google Libri.
  60. ^ "Appunti da un saggio di sopravvivenza". jerrypournelle.com.
  61. ^ Laporte, Laporte; Dvorak, John C .; Silverman, Dwight; Pournelle, Jerry (8 gennaio 2012). Questa settimana in Tech 335: vale la pena fare Twitter? ; Segreti CES, autopubblicazione, strategia AppleTV, declino di Kodak, camminare in sicurezza e altro ancora. Petaluma, California: TWiT. 7 minuti in. Recuperato 30 gennaio 2019. Scrivi anche per lei? Sto lavorando con lei. [...] il nome del suo sito è un nome strano [...] Un nuovo dominio
  62. ^ "I nostri autori". 30 gennaio 2019. Un pluripremiato autore di fantascienza, Jerry Pournelle è il più noto editorialista nella storia del giornalismo tecnologico. La sua rubrica sulla rivista BYTE, Computing at Chaos Manor, era leggendaria. Ora Jerry è il nostro commentatore principale presso aNewDomain, dove riprende quella colonna. Invia un'e-mail a Jerry a [email protected] o [email protected]ypournelle.com e controlla il suo sito su jerrypournelle.com.
  63. ^ "Chaos Manor di Jerry Pournelle". Jerrypournelle.com. 25 giugno 2011. Recuperato 31 agosto 2017.
  64. ^ "Il programma di lettura della signora Pournelle". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  65. ^ "Literacy Connection - The Reading Program". www.readingtlc.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  66. ^ "Campagna di Yorty riorganizzata; Henry Salvatori prende il comando", KENNETH REICH, Los Angeles Times, 15 aprile 1969.
  67. ^ "Saremo lieti di incontrare Bradley per curare eventuali ferite, dice Yorty", Los Angeles Times, 29 maggio 1969.
  68. ^ "Assistente chiave per Yorty si chiude dopo 2 settimane", Los Angeles Times, 30 settembre 1969.
  69. ^ "UTLA acquisisce 6 di 9 posizioni nel consiglio degli insegnanti", HARRY BERNSTEIN, Los Angeles Times, 29 ottobre 1970.
  70. ^ "Il finanziamento della ricerca medica Bush ritarda di nuovo l'inflazione". FuturePundit. 5 febbraio 2007. Recuperato 31 agosto 2017.
  71. ^ "L'immunità del Congresso e la Costituzione; l'Egregious Frum; lo sviluppo dello spazio; e altra posta. - Chaos Manor - Jerry Pournelle". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  72. ^ "Bush No More". 8 luglio 2004. Recuperato 1 settembre 2019 - tramite www.wsj.com.
  73. ^ "Gli assi politici di Pournelle". Archiviato da l'originale il 7 aprile 2005. Recuperato 31 agosto 2019.
  74. ^ "Troppo alta la luna". 1 luglio 1999.
  75. ^ "Le Monde, SDI, Space e The Council". Jerrypournelle.com. Recuperato 31 agosto 2017.
  76. ^ James Wheatfield, "Controversial Politics in Contemporary Thriller, Science Fiction and Fantasy" in Barbara Brown (Ed.) "Trends in Literature and Popular Culture in the First Decade of the Twenty-First Century"
  77. ^ "Vista di un utente" Infoworld 28 novembre 1988 pagina 52
  78. ^ "Byte, settembre 1990". new.lowendmac.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  79. ^ "Legge di Pournelle - Chaos Manor - Jerry Pournelle". www.jerrypournelle.com. Recuperato 1 settembre 2019.
  80. ^ "Posta corrente di Chaos Manor". Jerrypournelle.com. Recuperato 31 agosto 2017.
  81. ^ "La legge ferrea della burocrazia". Jerrypournelle.com. 11 settembre 2010. Recuperato 17 settembre, 2020.
  82. ^ Niven, Larry (2004). Scatterbrain. New York: Tor. p. 285. ISBN 978-0765340474.
  83. ^ Premio Inkpot
  84. ^ un b "Libertarian Futurist Society". lfs.org. Recuperato 1 settembre 2019.
  85. ^ "Heinlein Society 2005 Heinlein Award". www.heinleinsociety.org.
  86. ^ NSS, L'acclamato autore di fantascienza Dr. Jerry Pournelle vince il premio Robert A. Heinlein della National Space Society Archiviato 23 giugno 2017, presso il Wayback Machine, 12 aprile 2016 (consultato il 24 aprile 2016)
  87. ^ Pournelle, Jerry E. "Il concetto SSX." Journal of Practical Applications in Space 4 (1993): 161-181.
  88. ^ "Stabilità e sicurezza nazionale" (PDF). 2011. Archiviato da l'originale (PDF) il 5 giugno 2011.
  89. ^ "La strategia della tecnologia". Jerrypournelle.com. Recuperato 31 agosto 2017.
  90. ^ Pournelle, Jerry (1983). Un passo avanti. Londra: Star. ISBN 9780352314154.
  91. ^ "Nuovi libri: 2 giugno 2020". Locus Online. 2 giugno 2020. Archiviato dall'originale del 7 giugno 2020. Recuperato 7 giugno 2020. Questo è attribuito a Pournelle, morto nel 2017, "con il contributo di David Weber e del figlio dell'autore Phillip Pournelle".
  92. ^ TWiTTriangulation (6 febbraio 2013). "Triangolazione 90: Jerry Pournelle". Youtube.com. Intervista PODcast con Jerry Pournelle
  93. ^ Jerry Pournelle (26 ottobre 2011). "Una buona giornata; Iron Law e NASA". Chaos Manor.
  94. ^ "Registro chat: 7 gennaio 2012". Larry Niven. 7 gennaio 2012.
  95. ^ "Triangolazione". Twit.tv.

link esterno

Pin
Send
Share
Send